Visit

IndiaEveryday

mercoledì 31 ottobre 2007

L'essenza del blog

Quando ho iniziato a tenere questo blog, mi sembrava di avere molte cose da raccontare.
Invece, dopo quasi un anno, mi sono accorto che:

  1. ho scritto pochissimi post, in media poco più di 1 al mese;

  2. non ho dato un'identità al mio blog, ma ho affrontato argomenti completamente slegati fra loro;

  3. non ho parlato di niente di interessante. Le poche visite alle mie pagine le devo a persone che ho conosciuto sui loro blog, i quali sono MOLTO più interessanti del mio;

  4. non ho imparato a scrivere meglio di quando ho iniziato. Questo era un obiettivo al quale tenevo molto...


Ci sono però anche alcuni lati positivi, anzi ne vedo solo uno: come dicevo al punto 3, ho conosciuto diverse persone che tengono blog molto ben organizzati, li aggiornano e soprattutto hanno trovato un loro filone. C'è chi si tiene in contatto con gli amici per superare la lontananza dovuta a motivi di studio; c'è chi racconta la sua giornata lavorativa o le uscite in compagnia; chi commenta le notizie sportive o persino unisce filosofia e sport... il tutto in un ottimo italiano, elegante, scorrevole, estremamente piacevole.
Il mio blog non è niente di tutto questo, per i motivi che ho detto.
Tuttavia voglio fare ancora un tentativo, in direzione dell'identità.
Dal prossimo post voglio parlare della mia giornata lavorativa, ovvero di tutto ciò che accade in quel curioso condominio rappresentato dall'azienda per la quale lavoro.
Ovviamente non c'è nulla di originale in questo, molti blog già ne parlano e parecchi hanno anche un buon successo di pubblico.
Ma in questo momento così difficile per la mia vita lavorativa (e chi avrà voglia di leggermi scoprirà presto perché dico questo), la decisione di tenere un diario della giornata in ufficio mi sembra utile soprattutto per me, per la mia sopravvivenza quotidiana.
Se poi tutto ciò riscuotesse anche un discreto seguito ma soprattutto un confronto con opinioni altrui, non potrei che essere felice per la fisionomia assunta da questo blog.

3 commenti:

alex ha detto...

in tedesco?

gischio ha detto...

Magari ne fossi capace!

alex ha detto...

qui si latita :)