Visit

IndiaEveryday

mercoledì 3 ottobre 2007

Citazione

"Show me a man or a woman alone and I'll show you a saint. Give me two and they'll fall in love. Give me three and they'll invent the charming thing we call 'society'. Give me four and they'll build a pyramid. Give me five and they'll make one an outcast. Give me six and they'll reinvent prejudice. Give me seven and in seven years they'll reinvent warfare. Man may have been made in the image of God, but human society was made in the image of His opposite number, and is always trying to get back home".

"Mostrami un uomo o una donna soli e ti mostrerò un santo o una santa. Dammene due e quelli si innamoreranno. Dammene tre e quelli inventeranno quella cosa affascinante che chiamano "società". Quattro ed edificheranno una piramide. Cinque e uno lo metteranno fuori legge. Dammene sei e reinventeranno il pregiudizio. Dammene sette e in sette anni reinventeranno la guerra. L'uomo può essere stato fatto a immagine di Dio, ma la società umana è stata fatta a immagine del Suo opposto. E cerca sempre di ritornare."


[Stephen King - L'ombra dello scorpione]

4 commenti:

enzorasi ha detto...

Questi amerikani! Li ami a 13 anni, li critichi a 17, li ODI a 20 e poi, dopo un ciclo infinito, torni a cavalcare sulla vecchia prateria. Bella citazione, mi ha fatto pensare ad una poesia di Allen Ginsberg: se permetti te la passo.
THE END
...i delight in a woman's belly, youth stretching his breasts
and thighs to sex, the cock sprung inward
gassing its seed on the lips of Yin, the beasts dance in Siam they sing opera in Moscow,
my boys yearn at dusk on stoops,
i enter New York, i play my jazz on a Chicago Harpsicord.
Love that bore me i bear back to my Origin with no loss,
i float over the vomiter
thrilled with my deathlessness,
thrilled with this endlessness i dice and bury,
come Poet shut up eat my word, and taste my mouth in your
ear.
Non ti incazzare se non ti scrivo anche la traduzione, mi sono stancato di scrivere, ma se vuoi...

gischio ha detto...

Grazie per la citazione. Ho letto poco della Beat Generation, soltanto "On the Road" di Kerouac e guarda caso proprio dieci anni fa, quando Ginsberg morì.
Come segnalibro, dovrei avere il ritaglio di giornale con il suo "coccodrillo", ora lo vado a cercare... Ciao

relear ha detto...

Bella citazione, fà riflettere. Tempo fa ho letto un altro libro di King, un libro fuori dai suoi schemi consueti( pur non disprezzabili); una serie di racconti scritti, secondo me, in modo impeccabile. CUORI IN ATLANTIDE mi ha lasciato di stucco, forse perchè vi si respira un'aria che fu anche la mia. Buona giornata.

gischio ha detto...

Grazie Relear, non conosco "Cuori in Atlantide", me lo procurerò al più presto.